A Roma la "città del golf" firmata Trent Jones e Caltagirone
A Roma la "città del golf" firmata Trent Jones e Caltagirone
agnese vigna
11/06/2010

Presentato a Roma il progetto del parco residenziale e del polo sportivo 

Trent Jones e Caltagirone, due colossi insieme nel progetto di Terre dei Consoli: innovativo parco residenziale di ville e appartamenti a pochi chilometri a nord di Roma, nella vallata naturale di Monterosi.
Il progetto, realizzato dal Gruppo Leonardo Caltagirone, si ispira al concetto di congiunzione di ville private, strutture ricettive per turismo e campo da golf.
Un percorso prestigioso, firmato da uno dei più rinomati progettisti di questo sport a livello mondiale: Robert Trent Jones Jr., che ha realizzato alcuni dei campi più importanti e scenografici del mondo.
Il nome del progetto, Terre dei Consoli, rimanda ad un territorio caro ai consoli romani ed è ubicato proprio sul tracciato dell’antica via Francigena. In questo connubio di elementi storici e naturalistici il Gruppo Leonardo Caltagirone ha scelto di realizzare questo innovativo parco residenziale e svilupparlo interamente all’interno di un campo da golf.
Il campo è stato progettato sin dall’inizio per essere tra i più competitivi del Paese. Prevede 18 buche di Championship Course, per quasi 7.000 metri di lunghezza, studiate appositamente per poter ospitare gare di livello internazionale, 9 buche Executive Course, una Golf Academy, un campo pratica con target greens oltre a diverse aree putting e chipping, una club house, una SPA attrezzata, una foresteria e, in una fase successiva un albergo. Il golf è stato progettato secondo gli standard più moderni, rispettando il territorio e l’ambiente, in un contesto unico e irripetibile.

“Terre dei Consoli – afferma Edoardo Francesco Caltagirone-- è una di quelle rarissime occasioni in Italia in cui si può realizzare il sogno di possedere un’abitazione su un golf di livello internazionale, come già sperimentato con successo in Spagna, Francia e negli Stati Uniti. Il Terre dei Consoli Golf Club sarà un circolo aperto, nel quale tutti, giocatori o potenziali giocatori, dovranno sentirsi a casa. Infatti da noi potranno giocare tutti, dai turisti ai visitatori occasionali, semplicemente presentandosi alla segreteria e scegliendo su quale percorso giocare. I golfisti potranno inoltre abbonarsi alla struttura con le formule più svariate. Attraverso questo tipo di gestione riteniamo di poter accostare tantissime persone e soprattutto tantissime famiglie a questo magnifico sport, sposando in pieno la linea della Federazione Italiana Golf che lo vuole diffondere a tutti i livelli.”
Il campo, inoltre, si trova al centro del primo vero e proprio “polo golfistico” di altissimo livello, tra i più attrezzati e qualitativamente validi del nostro paese. Infatti, a poche centinaia di metri sorge il Circolo di Golf “Le Querce” di Sutri e a pochi chilometri c’è il Golf Club “Olgiata”, due storici campi italiani che hanno ospitato manifestazioni di rilievo nazionale ed internazionali, compresi gli Open d’Italia e che si piazzano stabilmente tra i migliori dieci d’Italia nelle classifiche. Inserendo il Terre dei Consoli Golf Club in questo contesto di altissimo livello si può decisamente fare “sistema” stimolando il turismo e creando un vero paradiso per tutti i golfisti italiani e stranieri a pochi chilometri dalla città eterna.
Particolare non trascurabile è il principio ecologico all’insegna del quale l’architetto americano ha realizzato il campo: la Green Proclamation di RTJII si fonda sul minimo impatto ambientale e il potenziamento dell’ecosistema naturale, nonché la riqualificazione di paesaggi. I visitatori e i frequentatori del nuovo golf di Roma, potranno disporre, oltre ovviamente al campo da golf, di una club house con ristorante, sale intrattenimento, zone relax, bar e terrazze con vista sul golf. E’ prevista inoltre la realizzazione di una foresteria, una SPA attrezzata, una piscina e, in una fase successiva, una struttura alberghiera . Un’occasione imperdibile rivolta a tutti gli appassionati di questo sport, continuamente in ascesa, che attira sempre più le giovani generazioni e le famiglie. Inoltre è una grandissima e unica opportunità per golfisti nazionali, europei ed americani di scegliere un golf di livello internazionale a pochi chilometri dalla città eterna.
“Il golf è uno sport divertente- afferma l’On. Rocco Crimi, Sottosegretario alla Pres. Del Consiglio con delega allo Sport - educa all'onestà e permette di prevenire molte patologie, soprattutto per il sistema cardiovascolare. Inoltre, come molti altri sport, il golf favorisce la condivisione. Potrei fare una previsione: sono convinto che sempre più famiglie passeranno del tempo insieme sul green.” E prosegue: “Se un analista studiasse una formula per calcolare la crescita di uno sport, scoprirebbe che in Italia il golf è tra le discipline con il maggior margine di sviluppo. Nell'ultimo anno il presidente della Federazione Italiana Golf Chimenti e i golfisti italiani hanno raggiunto traguardi non banali: la federazione ha superato quota centomila tesserati, Matteo Manassero ha scoperto di essere uno dei giovani talenti più apprezzati al mondo e i fratelli Molinari sono migliorati moltissimo. Così tanto da avere tra i propri obiettivi la Ryder Cup di ottobre, non una gara qualsiasi”.
Franco Chimenti, presidente della FIG – Federazione Italiana Golf – a tal proposito aggiunge: "In un momento particolarmente felice per il golf italiano, che ha superato il traguardo dei centomila tesserati e che vede i suoi giovani atleti gareggiare nelle maggiori competizioni mondiali, ottenendo risultati di assoluto rilievo, è motivo di ulteriore soddisfazione per la Federazione Italiana Golf constatare come di pari passo nascano strutture di prestigio. Il Terre dei Consoli Golf Club, che si dipana su un comprensorio di suggestiva bellezza, porta la firma di un grande architetto qual è Robert Trent Jones jr a testimonianza di percorso da campionato di caratura tecnica superiore e con tutte le caratteristiche per poter ospitare in futuro importanti manifestazioni internazionali. Inoltre sorge nei pressi del Golf Club Le Querce, dove ha sede il Centro Tecnico Federale, il cui tracciato è stato parimenti firmato da un architetto famoso come Jim Fazio. Con tali importati impianti la zona è destinata a divenire un punto fermo per gli appassionati di golf, soprattutto per coloro che apprezzano la qualità e le sfide impegnative".
Completano l’imponente progetto di Terre dei Consoli le residenze: ville ed appartamenti di diverse tipologie per tutte le esigenze, costruite e realizzate con materiali di grande pregio e solidità, rifinite nei minimi dettagli sia nelle abitazioni che nelle aree condominiali. Una delle caratteristiche urbanistiche essenziali di queste residenze immerse nel verde del campo da golf è che tutte le isole pedonali sono finalmente libere dalle automobili. Infatti all’interno dei comparti residenziali l’area è esclusivamente pedonale e le ville sono raggiungibili attraverso un innovativo sistema di sottopassaggi che portano direttamente al proprio garage sotto le ville.